Simone Pillon

GIUSTIZIA: LEGA, SCHIAFFO DELLA MAGGIORANZA AI MAGISTRATI E PASTICCI SULLE INTERCETTAZIONI. GOVERNO AL CAPOLINEA

 

Roma, 13 feb. “Nessuna garanzia di intercettazioni “sicure”, schiaffo ai magistrati che chiedevano una proroga di almeno sei mesi per l’entrata in vigore della riforma, pasticci continui. La maggioranza non esiste più, il governo è al capolinea”.

 

Lo dice il senatore Simone Pillon, capogruppo della Lega in Commissione Giustizia in Senato.

GIUSTIZIA: LEGA, GOVERNO AZZOPPATO IN COMMISSIONE, MAGGIORANZA NON ESISTE PIÙ

 

Roma, 13 feb. - “Governo azzoppato anche in Commissione Giustizia al Senato, questa volta su un emendamento al decreto intercettazioni e che riguardava la prescrizione. Il voto finale è stato di 12 a 12, con ritardi incredibili e lavori rimandati a lunedì. Il governo Conte 2 non è mai esistito, ora non esiste nemmeno una maggioranza”.

 

Lo dichiara il senatore Simone Pillon, a nome del gruppo Lega nella Commissione Giustizia del Senato.

FAMIGLIA: PILLON (LEGA), GOVERNO SOSTENGA FAMIGLIE ITALIANE, RAFFORZARE IDENTITÀ

 

Roma, 11 feb. - "Dopo la lettura dei dati sulla denatalità comunicati dall'Istat, che parlano di vero e proprio crollo delle nascite, il governo che ha dato parere contrario a tutti i nostri emendamenti in tema di famiglia eviti le lacrime da coccodrillo, si dimetta e lasci la parola agli italiani per un nuovo governo che dia speranza e sostegno a tante nostre coppie giovani, private dal sogno della genitorialità da condizioni economiche e sociali penalizzanti. Porre al centro la famiglia e la crescita demografica significa volere il bene del nostro Paese, rafforzare tradizioni ed appartenenza, promuovere un consolidamento demografico necessario per il futuro. Saremo sempre portavoce delle istanze delle famiglie italiane". 

 

Così il senatore della Lega Simone Pillon, vicepresidente della commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza.

MINORI: PILLON, MINISTRO SOSTENGA PADRE MARCHIGIANO ARRESTATO IN GRECIA

 

Roma, 5 feb. - "Il Governo chiarisca e intervenga immediatamente sulla brutta vicenda di Emilio Vincioni, cittadino italiano e padre separato arrestato in Grecia a seguito della denuncia della moglie, che lo accusa di non corrispondere gli alimenti stabiliti per il mantenimento della figlia".

Così il senatore della Lega Simone Pillon, capogruppo della Commissione Giustizia e vicepresidente della Commissione per l'infanzia e l'adolescenza, che con i deputati leghisti marchigiani Giorgia Latini e Luca Paolini ha presentato un'interrogazione al ministro Alfonso Bonafede. La vicenda nasce dalla richiesta di aiuto avanzata dal padre separato di Sassoferrato arrestato in Grecia, dove era andato per festeggiare il compleanno della figlia di 4 anni.

"Il nostro concittadino, al centro di una vicenda giudiziaria che - spiega Pillon - non tiene in considerazione le sue legittime richieste di padre, si batte per rivendicare i suoi diritti genitoriali. La minore è affidata alla madre e risiede in Grecia dalla nascita. Emilio merita il sostegno del governo, perché sostenere lui significa sostenere tutti i 454 genitori che vivono ingiustamente - conclude Pillon -  l’incubo della privazione a seguito di sottrazione da parte dell’altro genitore dei loro figli".

AVVOCATO IN COSTITUZIONE: LEGA, AVANTI CON DDL E 2020 ANNO DELL'AVVOCATO

 

Roma, 4 feb. - “Abbiamo già condiviso convintamente gli obiettivi generali, firmando e depositando il testo del disegno di legge per l’inserimento in Costituzione dell’avvocato, proposto dal Consiglio Nazionale Forense, attraverso il suo presidente, Andrea Mascherin. Ora chiederemo che l’esame del ddl sia affrontato congiuntamente dalle Commissioni Giustizia e Affari Costituzionali. Ribadiamo il nostro impegno in difesa del libero esercizio della professione di avvocato, sostenendo la delibera del CNF per la proclamazione, nel 2020, dell’Anno dell’Avvocato in pericolo nel mondo. Autonomia, indipendenza e libertà della professione forense sono valori universali e garanzia per i cittadini, ma sono messi in pericolo in tutto il mondo, anche nel nostro Paese”.

 

Così i senatori leghisti Andrea Ostellari, Simone Pillon, Erika Stefani, Emanuele Pellegrini e Francesco Urraro, rispettivamente presidente, capogruppo e componenti della commissione Giustizia a Palazzo Madama.

PAKISTAN: LEGA,  SENTENZA INACCETTABILE, GOVERNO INTERVENGA

 

Roma, 3 feb. - "Che un alto tribunale di una nazione come il Pakistan, inserita in tutti gli organismi internazionali compresi quelli che si occupano della tutela dei diritti umani, emetta una sentenza applicando la legge islamica anziché il proprio ordinamento è inaccettabile. Se poi questa sentenza serva a convalidare un matrimonio estorto con la forza ad una minore cattolica e convertita contro la propria volontà, non si può rimanere in silenzio senza manifestare tutto il proprio sdegno. La Lega ha fatto della salvezza delle spose bambine e della lotta a queste barbarie un punto fondamentale del suo operare nelle tematiche della difesa dei minori e, più in generale, dei diritti umani. Il governo usi tutte le sue facoltà in sede internazionale per ottenere spiegazioni sulla vicenda e si ponga con coraggio tra le fila di chi sostiene la cessazione di ogni umiliazione per le bambine ed bambini in tutto il mondo".

 

 

Così i senatori della Lega Stefania Pucciarelli e Simone Pillon, rispettivamente presidente della commissione straordinaria per la tutela dei diritti umani e vicepresidente della commissione bicamerale sull'infanzia e l'adolescenza.

MINORI: PILLON, TORTORETO COME BIBBIANO? INTERROGAZIONE A BONAFEDE, VICENDA IMPONE RIFLESSIONE, RAGAZZI SIANO ASCOLTATI

Roma, 24 gen. - "La vicenda dei minori di Tortoteto rappresenta quello a cui non vorremmo mai assistere: minori inascoltati, servizi sociali invadenti, tribunali che decidono frettolosamente. I minori hanno diritto a stare con la mamma e con il papà anche se c'è una separazione, non possono essere sottratti e ricollocati a viva forza. Basta abusi, basta procedimenti opachi, dunque: la Lega, alla Camera, ha presentato un disegno di legge perché il minore, durante la trafila giudiziaria legata agli affidamenti venga ascoltato e i suoi incontri siano videoregistrati, perché non sia sfruttata la sua vulnerabilità. Inoltre è necessaria la formazione e la specializzazione di giudici, avvocati, psicologi, assistenti sociali e forze dell'ordine che si occupano di minori. Ho presentato al ministro Bonafede una interrogazione sul caso di Tortoreto, perchè non è possibile che, dopo quanto accaduto a Bibbiano, ancora ci siano procedure tanto inadeguate. Continueremo a seguire la vicenda unitamente al collega on. Luigi D'Eramo, conmissario della Lega in Abruzzo".

Così il senatore della Lega Simone Pillon, vicepresidente della commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza, intervenuto nella conferenza stampa tenutasi a Giulianova dagli avvocati Romina D'Agostini e Annalisa Corradetti, legali di G. D.

 

SANITÀ,  ROMEO, PILLON E FREGOLENT: INTERROGAZIONE URGENTE TRIPTORELINA, DIFENDIAMO SALUTE MINORI

 

Roma, 6 mar 2019- "Il via libera di AIFA all'uso off label della triptorelina, che potrà essere somministrata per bloccare la pubertà è un vergognoso cedimento alle ideologie genderiste e mette in pericolo la salute dei minori. Già nel maggio 2018 la Lega aveva presentato un'interrogazione parlamentare al riguardo perché venisse fatta chiarezza sull’autorizzazione all'uso di farmaci inibitori di testosterone capaci di provocare gravissimi effetti collaterali per i minori. Sarà ora a maggior ragione nostro preciso impegno contrastare questa decisione amministrativa, adottata oltre tutto durante la vacanza della presidenza AIFA, e con evidenze scientifiche ed etiche avverse. Per questa ragione la Lega presenterà domani una nuova interrogazione urgente. Nostra priorità è difendere la salute dei bambini".

 

Lo dichiarano Massimiliano Romeo, capogruppo Lega in Senato, Simone Pillon, senatore della Lega, vicepresidente della commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza, e Sonia Fregolent, senatrice della Lega, capogruppo Lega in commissione Igiene e Sanità.

TARANTO, PILLON VISITA ARSENALE TARANTO, NAVE CAVOUR E BASE AEREA GROTTAGLIE: ECCELLENZE CHE CI RENDONO ORGOGLIOSI DI ESSERE ITALIANI

 

Taranto, 4 mar - "Ho avuto l'onore e il privilegio di effettuare una visita all'Arsenale militare marittimo di Taranto, alla portaerei Cavour e alla Maristaer di Grottaglie. Ho potuto constatare di persona l'ottima organizzazione, nonostante le difficoltà legate alle carenze di personale, e i mezzi all'avanguardia a disposizione delle nostre forze, con la base aerea di Grottaglie pronta a ospitare i nuovi F-35. Desidero esprimere il mio apprezzamento per il servizio che gli uomini e le donne delle nostre forze armate prestano al Paese, fare i complimenti alla Marina e un ringraziamento alla città di Taranto: queste sono vere eccellenze che ci rendono orgogliosi di essere italiani".

 

Lo dichiara Simone Pillon, senatore della Lega, a margine della visita all'Arsenale militare marittimo di Taranto, alla portaerei Cavour e alla base aerea di Grottaglie.

AFFIDO, PILLON: DA MD INVASIONE DI CAMPO

 

Roma, 1 mar - "Spiace prendere atto dell'invasione di campo da parte di Magistratura democratica, che non solo si scaglia contro il disegno di legge, ma persino prevede interventi da parte della Corte costituzionale e della Corte di Strasburgo. Con buona pace di Montesquieu, forse per qualcuno ha scarso valore oggi il principio fondamentale della separazione dei poteri tra legislativo, esecutivo e giudiziario, uno dei pilastri della nostra democrazia. Mi chiedo cosa abbiano questi magistrati contro il diritto dei bambini di stare con mamma e papà anche dopo la separazione e il divorzio. Per fortuna, però, in Italia le proposte di legge, anche quelle che non piacciono a giudici di sinistra, si discutono in Parlamento, senza che siano correnti della magistratura a dettare l'agenda politica".

 

Lo dichiara Simone Pillon, senatore della Lega.

FIRENZE, PILLON: SOLIDARIETÀ A MASSIMO GANDOLFINI, MINACCE IGNOBILI

 

Roma, 28 feb - “Desidero esprimere solidarietà e vicinanza a Massimo Gandolfini, leader del Family Day, per le ignobili minacce che gli sono state rivolte oggi a Firenze. La frase ‘Appendiamo Gandolfini’, apparsa su uno striscione, è molto grave e va condannata senza se e senza ma: queste non sono critiche politiche, ma intimidazioni e minacce di morte per una persona che da sempre si batte per difendere la famiglia e la vita. Questi gesti sono inaccettabili e non trovano alcuna giustificazione: se pensano di intimidirci, si sbagliano di grosso”.
   
Lo dichiara Simone Pillon, Senatore della Lega.

GIUSTIZIA, PILLON: PRIMA I DIRITTI DELLE VITTIME, CAMBIARE REGOLE RISARCIMENTO
 
Spoleto, 22 feb - “Lavoreremo con il Ministero per dare pieno riconoscimento alle esigenze del personale della Polizia Penitenziaria che svolge un'encomiabile attività quotidiana a salvaguardia della sicurezza del nostro Paese. Dobbiamo anche rivalutare l'erogazione e la destinazione dei risarcimenti che lo Stato è costretto a pagare in base all'art. 35 ter dell'Ordinamento Penitenziario. Non ha senso che tanto denaro pubblico finisca nelle tasche di detenuti che non hanno neppure pagato i danni alle vittime dei loro stessi reati o che risultano nullatenenti e quindi non versano la pena pecuniaria o le spese di mantenimento in carcere. È una questione di giustizia e buon senso: prima vengono i diritti delle vittime, poi quelli dei condannati".
 
Lo ha dichiarato Simone Pillon, senatore della Lega, capogruppo Lega in Commissione Giustizia del Senato, oggi a Spoleto a margine dell'incontro in occasione dell'insediamento del nuovo direttore del locale Super Carcere, dott. Giuseppe Mazzini.

FAMIGLIA, PILLON: NO GIURISPRUDENZA CREATIVA SU PELLE BAMBINI

 

Roma, 16 feb - “Con la sentenza del Tribunale di Monza che ingiunge la trascrizione anagrafica di due gemelli come se avessero due madri – la casistica della “giurisprudenza creativa” si arricchisce, purtroppo, di un nuovo sconcertante capitolo. Contraddicendo le indicazioni del Comune di residenza delle signore, che aveva negato tale registrazione, il Tribunale monzese rischia di legittimare la compravendita di gameti umani che è prevista come reato dal nostro ordinamento. Nonostante il nostro sgomento, è in momenti come questi che la nostra opposizione alla pratica dell’utero in affitto o alla compravendita di gameti, o alla concezione che avalla la catalogazione di 'genitore 1 e genitore 2' anziché della mamma e del papà, trova maggiore determinazione e rinnovato impegno".

 

Lo dichiara il senatore della Lega Simone Pillon, eletto in Brianza.

RAGAZZA UCCISA IN PAKISTAN, PILLON: LEGGE CONTRO SPOSE BAMBINE È GIUSTIZIA ANCHE PER SANA

 

Roma, 15 feb – “La scandalosa assoluzione dei parenti di Sana, oltre ad offendere la memoria della giovane e ad umiliare i fondamentali elementi del diritto e della sua corretta applicazione, rappresenta uno schiaffo arrogante e feroce contro tutte le donne. Proprio per dare concreta iniziativa e tradurre lo sdegno in azione politica, nei giorni scorsi con Emanuele Pellegrini, Andrea Ostellari, Massimo Candura e gli amici del gruppo 5 stelle in commissione Giustizia, abbiamo iniziato l'iter del ddl a prima firma Stefania Pucciarelli contro il devastante fenomeno delle spose bambine, promesse come mogli a uomini molto più vecchi di loro. Alcuni sostenevano fosse inutile, ma fatti come quelli della povera Sana, trascinata da Brescia in Pakistan e poi uccisa, ci ricordano che i valori cristiani non sono mai definitivamente assimilati dagli esseri umani. Noi faremo in modo che chiunque anche solo prometta in sposa una bambina, vada in galera e ci resti a lungo. È un obbligo morale che dobbiamo a chi come Sana è rimasta vittima di follia e barbarie avendo l’unica colpa di credere in una società più giusta e libera”.

 

Lo dichiara il senatore della Lega Simone Pillon, capogruppo in Commissione Giustizia del Senato.

SANREMO, PILLON: BRUTTO EPISODIO INVOCAZIONE SATANA SU TV NAZIONALI, C'È BEN POCO DA RIDERE

 

Roma, 12 feb - "La reazione di don Aldo Bonaiuto in merito all'invocazione di Satana in diretta tv in prima serata su Rai Uno durante il Festival di Sanremo è pienamente comprensibile e condivisibile. Prendere in giro, ridicolizzare e invocare il maligno di fronte a un pubblico di milioni di italiani, compresi minori, è alquanto discutibile. L'attrice comica Virginia Raffaele è solitamente molto brava, ma in questo caso fatichiamo a comprendere le sue scelte: su certe cose, che purtroppo causano sofferenze a molte persone, c'è purtroppo ben poco da ridere".

 

Lo dichiara Simone Pillon, senatore della Lega.

SANITÀ, PARLAMENTARI UMBRI DELLA LEGA, VISITA SOTTOSEGRETARIO COLETTO IN UMBRIA, ATTENZIONE VERSO IL TERRITORIO

 

Perugia, 8 feb - "Grazie a Luca Coletto, sottosegretario di Stato alla Salute, per aver accettato l’invito a venire in Umbria per alcuni incontri sul territorio, a Foligno e Perugia. Il sottosegretario è stato accompagnato a visitare il reparto di terapia intensiva neonatale e la centrale operativa 118. È stata un'occasione importante per incontrare gli operatori, ascoltare le esigenze del territorio e approfondire alcuni temi di notevole rilevanza per il Paese e priorità per il Governo, quali l'autonomia delle regioni e la sanità federale, il superamento del numero chiuso a Medicina e nelle specialità, la possibilità di forme di collaborazione nei reparti per i medici rimasti fuori dalla specializzazione, la valorizzazione della day e week surgery dei day hospital, rilanciando la proposta dell'ospedale di comunità. La giornata si è conclusa all'Università degli Studi dove il sottosegretario Coletto ha incontrato il magnifico rettore e i docenti delle facoltà di medicina e di veterinaria. Al sottosegretario ho sottolineato la necessità di abbreviare i tempi delle liste di attesa, e la richiesta di una particolare attenzione alla natalità e alla medicina per i bambini e per gli anziani. Ancora una volta, la Lega e il governo confermano la propria cura verso i cittadini e verso il territorio umbro".

 

Lo dichiara Simone Pillon, senatore della Lega, assieme ai colleghi senatori Donatella Tesei e Luca Briziarelli e l'on. Virginio Caparvi con l'on. Riccardo Marchetti.

RAI, PILLON: VERGOGNA LEZIONE DI GENDER DI LUXURIA A BAMBINI, PRESENTEREMO INTERROGAZIONE PER CHIEDERE SPIEGAZIONI

 

Roma, 21 gen. - "Inaccettabili le lezioni di gender a una classe di bambini. Vladimir Luxuria vada a raccontare le 'favole dell'uccello' da qualche altra parte, sicuramente non a una scuola con ragazzini minorenni, davanti alle telecamere Rai. Si è trattato di una vergognosa forma di indottrinamento, senza alcun contraddittorio. Questo non può lasciarci indifferenti: presenteremo un'interrogazione parlamentare in Commissione vigilanza Rai, per verificare come sono stati coinvolti i minori e se le loro famiglie siano state avvertite al riguardo".

 

Lo dichiara Simone Pillon, senatore della Lega, vice presidente della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza.

MANOVRA, PILLON: SULLA FAMIGLIA IL GOVERNO PARTE CON IL PIEDE GIUSTO, UN MILIARDO DI INVESTIMENTI PER GARANTIRE IL FUTURO AL NOSTRO PAESE

 

Roma, 22 dic. - "Per la prima volta in sessanta anni, finalmente un Governo che mette in atto politiche strutturali per famiglia, la natalità, la maternità e per i nonni, tutte chieste a gran voce dal mondo cattolico e dal Family day. Dalle parole ai fatti: la manovra prevede un miliardo di investimenti per garantire natalità e futuro al nostro Paese. Esprimo grande soddisfazione nell'evidenziare la presenza di provvedimenti in favore delle famiglie numerose con tre figli o più. Molti altri coraggiosi interventi a sostegno della famiglia, senza dimenticare l'innovativa attenzione ai genitori separati. Finanziate anche misure per mettere al riparo i minori da cyberbullismo, pornografia e abusi. C'è ancora molto da fare, ma con questa prima legge di Bilancio, il Governo inizia con il piede giusto".

 

Lo dichiara Simone Pillon, Senatore della Lega e vice presidente Commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza.

SCUOLA, PILLON: QUESTIONARIO OMOFOBIA UMBRIA, PRESENTATA INTERROGAZIONE. CORTE CONTI VERIFICHI FONDI PUBBLICI UTILIZZATI

 

Roma, 5 dic - "Bene il ministro Bussetti che ha dichiarato di voler approfondire l'accaduto. Ho presentato stamane un'interrogazione al suo ministero per appurare quali iniziative intenda assumere per fare piena chiarezza sulla vergognosa vicenda che riguarda la prossima diffusione nelle scuole umbre di un questionario per ragazzi di età compresa tra 12 e 14 anni che, con la foglia di fico della presunta omofobia, sembra voler in realtà sdoganare uno stile di sessualità fluida. Siamo fieri che dopo la nostra segnalazione, molti istituti scolastici stanno rifiutato la ricerca, ritenendola troppo invasiva per gli alunni. Il questionario è pericoloso per i minori, è vergognoso e deve essere ritirato. Sarà anche nostra cura approntare le opportune verifiche presso la Corte dei Conti per capire quali e quanti fondi pubblici siano stati impiegati in questa scandalosa vicenda".

 

Lo dice in un comunicato il senatore della Lega Simone Pillon, vicepresidente della Commissione bicamerale per l'infanzia e l'adolescenza.

SCUOLA, PARLAMENTARI LEGA: NO A QUESTIONARIO SCUOLE UMBRIA, LEGA VIGILERÀ

 

Roma, 4 dic - "Abbiamo appreso che la Giunta regionale umbra retta dal PD, nonostante la bocciatura del protocollo regionale da parte di prefetture sindaci, università e uffici scolastici regionali, ha deciso di forzare ugualmente la mano, sottoponendo  gli alunni delle classi III della scuola secondaria di primo grado (età compresa tra 12 e 14 anni) e alle classi IV della scuola secondaria di secondo grado, un questionario che, dopo aver indagato orientamento religioso e politico,  non si fa scrupolo di chiedere ai bambini quale sia quello sessuale, da scegliere tra sei categorie quali catalogabili come "esclusivamente omosessuale", "prevalentemente omosessuale", "bisessuale", "asessuale", ecc ecc...Pur rispettando gli orientamenti sessuali individuali, come gruppi parlamentari e consiliari della Lega assumeremo tutte le iniziative politiche ed istituzionali per contrastare chi vuole svilire il primato educativo della famiglia e trasformare le nostre scuole in terreno di indottrinamento e propaganda.  Nel contempo troviamo necessario invitare tutti i genitori a porre rinnovata attenzione alle attività scolastiche dei figli e ad opporsi a iniziative come questa che riteniamo a dir poco sconcertante".

 

Lo dicono in una nota congiunta i parlamentari leghisti Claudia Gobbato e Simone Pillon, rispettivamente capogruppo e vicepresidente della Commissione Bicamerale per l'Infanzia e l'Adolescenza, insieme agli altri membri della Lega in commissione Rossana Boldi, Laura Cavandoli, Ketty Fogliani, Maria Saponara e Raffaella Marin.

VOTO SCAMBIO, PILLON: MANTENUTO IMPEGNO ASSUNTO CON GLI ITALIANI, STOP AGLI ELETTI CON VOTI DI CRIMINALITÀ ORGANIZZATA

 

Roma, 24 ott. - "Ancora una volta, in tempi rapidi, siamo passati dalle parole ai fatti, con un provvedimento che rispetta il contratto di Governo, per potenziare gli strumenti normativi e amministrativi volti al contrasto della criminalità organizzata. Era un impegno assunto nei confronti degli Italiani, in risposta a situazioni concrete che la forza penetrante della mafia genera. Ci fa schifo la mafia, soprattutto quando penetra le istituzioni. Non esiste mafia senza collegamento con la politica: la mafia si definisce tale in quanto associazione criminale organizzata con stretti legami con la politica. Ho l'onore di ricordare una figura importantissima della lotta alla mafia, il giudice Rosario Livatino, ucciso ventotto anni fa, che nelle sue memorie scriveva che riformare la giustizia è compito non di pochi magistrati, ma di tanti, dello Stato, dei soggetti collettivi, della stessa opinione pubblica: e noi siamo qui per cambiare davvero le cose. La norma supera un problema interpretativo notevole, rendendo sufficiente l'appartenenza alla mafia per provocare una sanzione penale consistente. Abbiamo allargato la fattispecie sia a chi abbia materialmente concluso l'accordo con colui che sa essere appartenente alla organizzazione mafiosa, sia agli intermediari, prima non sanzionati. Abbiamo aumentato le pene in modo significativo e previsto un'aggravante: chi conclude un accordo per essere eletto con la mafia e poi viene effettivamente eletto deve essere sanzionato di più. Non ci possiamo più permettere sindaci, parlamentari, consiglieri regionali, presidenti di Regione eletti con associazioni criminali. Se ci sono eletti con la mafia nelle istituzioni, che esca da quest'Aula una voce chiara: dovete dimettervi. Con questo voto ciascuno di noi dimostri quanto le istituzioni di questo Paese possano essere davvero credibili".

 

Lo dichiara Simone Pillon, Senatore della Lega-PSd'Az, nella dichiarazione di voto sul Disegno di legge sul voto di scambio.

SENATORI

MASSIMILIANO ROMEO

NEWS       VIDEO

PAOLO TOSATO

NEWS       VIDEO

ENRICO MONTANI

NEWS       VIDEO

MARIA SAPONARA

NEWS       VIDEO

PAOLO ARRIGONI

NEWS       VIDEO

LUIGI AUGUSSORI

NEWS       VIDEO

ALBERTO BAGNAI

NEWS       VIDEO

CLAUDIO BARBARO

NEWS       VIDEO

GIORGIO MARIA BERGESIO

NEWS       VIDEO

LUCIA BORGONZONI

NEWS       VIDEO

GIULIA BONGIORNO

NEWS       VIDEO

STEFANO BORGHESI

NEWS       VIDEO

SIMONE BOSSI

NEWS       VIDEO

UMBERTO BOSSI

NEWS       VIDEO

LUCA BRIZIARELLI

NEWS       VIDEO

FRANCESCO BRUZZONE

NEWS       VIDEO

ROBERTO CALDEROLI

NEWS       VIDEO

MAURIZIO CAMPARI

NEWS       VIDEO

STEFANO CANDIANI

NEWS        VIDEO

MASSIMO CANDURA

NEWS       VIDEO

MARIA CRISTINA CANTÚ

NEWS       VIDEO

MARZIA CASOLATI

NEWS       VIDEO

GIAN MARCO CENTINAIO

NEWS           VIDEO

STEFANO CORTI

NEWS       VIDEO

WILLIAM DE VECCHIS

NEWS       VIDEO

ANTONELLA FAGGI

NEWS       VIDEO

ROBERTA FERRERO

NEWS       VIDEO

SONIA FREGOLENT

NEWS       VIDEO

UMBERTO FUSCO

NEWS       VIDEO

UGO GRASSI

NEWS       VIDEO

TONY IWOBI

NEWS       VIDEO

STEFANO LUCIDI

NEWS       VIDEO

MICHELINA LUNESCU

NEWS       VIDEO

RAFFAELLA MARIN

NEWS       VIDEO

ROBERTO MARTI

NEWS       VIDEO

TIZIANA NISINI

NEWS       VIDEO

ANDREA OSTELLARI

NEWS       VIDEO

GIULIANO PAZZAGLINI

NEWS       VIDEO

EMANUELE PELLEGRINI

NEWS       VIDEO

PASQUALE PEPE

NEWS       VIDEO

SIMONA PERGREFFI

NEWS       VIDEO

CESARE PIANASSO

NEWS       VIDEO

SIMONE PILLON

NEWS       VIDEO

DAISY PIROVANO

NEWS       VIDEO

PIETRO PISANI

NEWS       VIDEO

MARIO PITTONI

NEWS       VIDEO

NADIA PIZZOL

NEWS       VIDEO

STEFANIA PUCCIARELLI

NEWS       VIDEO

PAOLO RIPAMONTI

NEWS       VIDEO

ERICA RIVOLTA

NEWS       VIDEO

GIANFRANCO RUFA

NEWS       VIDEO

MATTEO SALVINI

NEWS       VIDEO

PAOLO SAVIANE

NEWS       VIDEO

ROSELLINA SBRANA

NEWS       VIDEO

ARMANDO SIRI

NEWS       VIDEO

ERIKA STEFANI

NEWS       VIDEO

FRANCESCO URRAO

NEWS       VIDEO

GIANPAOLO VALLARDI

NEWS       VIDEO

MANUEL VESCOVI

NEWS       VIDEO

CRISTIANO ZULIANI

NEWS       VIDEO

Stampa Stampa | Mappa del sito
© GRUPPO LEGA NORD E AUTONOMIE PIAZZA MADAMA 1 00186 ROMA Partita IVA: